Olive olio extra Vergine


 prodotti base della Dieta Mediterranea, sono gli stessi che arricchiscono e rendono unico il paniere agroalimentare italiano: su tutti l’olio extravergine d’oliva, ma poi gli ortaggi, la frutta, il grano ed il vino. È la tavola imbandita del contadino, con i suoi tempi e i suoi rituali, che si rivela, con questo riconoscimento, essere straordinariamente moderna, anzi senza tempo e dunque destinata all’immortalità. Trattasi di alimenti che rischiano l'italianità come l'olio extravergine di oliva che oltre i benefici sulla salute, ha consentito nei millenni uno sviluppo eco-sostenibile, come la salvaguardia dei territori dal dissesto idrogeologico, grazie agli uliveti piantati sui pendii delle colline, nei punti più impervi, consentendo anche al decoro del paesaggio italiano.

Quella della dieta mediterranea è una storia curiosa e un po' paradossale. Tutto è iniziato negli anni cinquanta quando Ancel Keys, uno scienziato americano della Scuola Pubblica di Alimentazione dell'Università del Minnesota, viene in vacanza in Italia e si accorge di un fatto sconcertante: i"poveri" dei paesini sperduti del Sud Italia, quelli che mangiavano ancora pane, cipolla rossa di Tropea e pomodoro, erano molto più sani non solo dei cittadini di New York, ma anche dei loro stessi parenti emigrati ormai da tempo negli Stati Uniti. I risultati hanno messo in evidenza che l'alimentazione moderna (nord-europea e nord-americana), ricca di zuccheri e grassi animali, porta all'insorgenza delle malattie da abbondanza (diabete, tumori, ecc.), mentre, con la dieta mediterranea , l'incidenza di tali malattie diminuisce moltissimo.

Il valore nutrizionale della dieta mediterranea è dimostrato scientificamente dal celebre ‘studio dei sette Paesi’. – ha spiegato Antonino De Lorenzo, professore ordinario di nutrizione e alimentazione all’Università ‘Tor Vergata’ di Roma - I ricercatori misero a confronto le diete adottate dalle popolazioni di sette Paesi in nazioni diverse per verificarne benefici e difetti; il risultato dichiarò che il regime alimentare migliore era quello degli abitanti di Nicotera, in Calabria, fedeli seguaci, appunto, della dieta mediterranea.

La gente di Nicotera , in Calabria, di Montegiorgio nelle Marche e gli abitanti delle coste e vallate della Campania avevano un tasso molto basso di colesterolo nel sangue e una percentuale minima di malattie di cuore. 
Ma la prova che era proprio il loro semplice modo di mangiare (fondato sull' olio d'oliva di frantoio, sul pane e la pasta ancora fatti in casa, su aglio, cipolla rossa, erbe aromatiche, tante verdure e poca carne).

E' un paradosso che oggi, le regioni "patrie" della Dieta, come la Calabria e la Campania, hanno il record dell'obesità infantile, frutto della globalizzazione e di diete importate o "imposte" dalla televisone statale e commerciale. La Dieta Mediterranea rischia l'estinzione e con essa anche la produzione italiana di alimenti che sono i pilatri della dieta stessa.

Una grande opportunità che va colta responsabilmente da tutta la filiera olearia italiana: gli alimenti della dieta mediterranea sono gli stessi che portano in giro per il mondo quel Made in Italy così ricercato ed apprezzato, ed il cui peso economico all'interno della nostra produzione agroalimentare, significativamente importante, va difeso e rafforzato attraverso una campagna di comunicazione volta al consumo consapevole di alimenti prodotti in Italia, nel rispetto della tradizione contadina, che tanto ha dato al Made in Italy.


 

agriturismo



Maggiori Informazioni
Background Image
  • Vivendo lontani dalla nostra Puglia, spesso ci ritroviamo a pensare ai suoi paesaggi, ai sapori e alle meraviglie di questo incredibile angolo di mondo. Il nostro matrimonio è stato un susseguirsi di emozioni, una giornata all’insegna dell’amore e della tradizione. Con nostra grande sorpresa e grazie alla vostra professionalità, siamo riusciti ad organizzare tutto alla perfezione e senza stress, anche se a distanza.
    Incredibile la bontà e l’eleganza dei piatti serviti (rigorosamente a km 0), estrema la cura dei dettagli e degli allestimenti. I nostri ospiti non potevano credere ai loro occhi, sono stati completamente rapiti dallo spettacolare scenario della Tenuta, che è diventata la nostra casa per un giorno :)
    Il nostro più grande grazie va a Nicole e Chiara e a tutto lo staff. Grazie per la pazienza, per le Skype calls, per l’amore e la dedizione riflessi in ogni più piccolo dettaglio. Grazie davvero per aver fatto da cornice ad una giornata che resterà nei nostri ricordi più belli.
    A voi auguriamo di continuare a lavorare in armonia e con l’umiltà che vi contraddistingue.
    Un grandissimo abbraccio!
    Patrizia & Maurizio
  • A week later and we're still buzzing with the excitement from our wedding - fantastic from start to finish! Thank you for organising such an amazing wedding party for us - we couldn't have dreamt of a more magical evening. Your help and attention throughout the planning was excellent and all of our guests (Italian, French, German and English) were left spell-bound by the garden, decorations and food. Amazing! Thank you for making it such a special occasion.
    Tom & Maria Vittoria
  • Ambiente informale ma professionale, cibo eccellente, servizio impeccabile. Siamo felicissimi di aver scelto Tenuta Pinto per il nostro matrimonio, una scelta che rifaremmo senza ombra di dubbio. Un ringraziamento speciale va a Chiara che ha seguito l'organizzazione nei minimi dettagli e con infinita disponibilità. Infine il luogo e la sua atmosfera: la masseria è bellissima e il grande parco con gli ulivi è davvero magico al tramonto.
    Nicole & Alessandro