Salvia


La pianta è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà salutari, ciò che spiega il suo nome, proveniente da “salvus” che significa appunto “sano”. I Galli, in particolare, ritenevano che la salvia avesse la capacità di guarire tutte le malattie e che agisse efficacemente da “deterrente” contro febbre e tosse. Alcuni addirittura credevano che avesse il potere di resuscitare i morti e per questo veniva anche utilizzata nella preparazione di riti magici. I Romani la consideravano una pianta sacra tanto che esisteva un vero e proprio rito per la raccolta (che spettava a pochi eletti), i quali dovevano addirittura indossare un abbigliamento particolare dopo aver compiuto sacrifici. I cinesi ritenevano che la salvia fosse in grado di “regalare” la longevità: nel XVII secolo, un cesto di foglie di salvia veniva scambiata dai mercanti olandesi con tre cesti di tè. Nella medicina popolare, già nel Medioevo, veniva usata come cicatrizzante sulle ferite e piaghe difficili da rimarginare.

Metodo di conservazione
La salvia è una pianta aromatica e il suo principio attivo si ricava dalle foglie, le quali vengono raccolte nei mesi primaverili ed estivi, visto che questa pianta predilige i climi caldi, mentre si lascia riposare in inverno. Le infiorescenze vengono messe ad essiccare in luoghi ombrosi e conservate in sacchetti di tela o carta. Per conservare bene le foglie fresche, bisogna invece riporle in piccoli vasi di vetro al riparo della luce.

Pubblicità
 
I componenti della salvia
La salvia contiene olio essenziale, ricco di alfa e beta thujone, alfa e beta pinene, acetato di linalile, cineolo, borneolo, acetato di bornile, canfora, acido ursolico, acido oleanolico, saponosidi, acido fumarico, acido clorogenico, caffeico, rosmarinico, glicerico, salvina, enzimi, perossidasi, ossidoreduttasi, vitamina B1 e C, resine e sostanze estrogene. Anche i flavonoidi sono presenti nella pianta così come i glucosidi del luteolo e dell’apigenolo. L’olio essenziale di salvia possiede un’alta percentuale di tujoni e chetoni ad azione neurotossica e va usato per via interna solo su prescrizione del medico.

 

Le proprietà terapeutiche della salvia
Della salvia sono particolarmente note le sue proprietà antinfiammatorie, balsamiche, digestive ed espettoranti. Essa inoltre è in grado di curare le sindromi mestruali dolorose e i disturbi della menopausa (in particolare quel fastidioso disturbo chiamato “caldane”: per questo viene anche chiamata “estrogeno naturale”). Offre una buona risposta contro la ritenzione idrica, gli edemi, i reumatismi e le emicranie ed è anche indicata nelle gengiviti e gli ascessi. È un “deterrente” del diabete e accelera il processo di cicatrizzazione dopo una ferita.

Le proprietà mediche della salvia
La salvia è uno stimolante dell’organismo, è di aiuto durante il ciclo mestruale e combatte gli stati di astenia e depressione. È particolarmente indicata in caso di esaurimento fisico o intellettuale, ma non solo: è molto benefica per il cervello e aiuta la memoria. Alcuni antichi medici cinesi la utilizzavano anche per curare l’insonnia. È anche un gastroprotettore poiché ha un’azione antispasmodica ed è utile nel diabete perché riduce la glicemia. Viene riconosciuta alla pianta anche un’azione estrogena che agisce efficacemente come anti–sudore. Spesso viene anche utilizzata come rimedio per digerire e, se conservata opportunamente, “salva” i cibi dal deperimento.



Maggiori Informazioni
Background Image
  • Vivendo lontani dalla nostra Puglia, spesso ci ritroviamo a pensare ai suoi paesaggi, ai sapori e alle meraviglie di questo incredibile angolo di mondo. Il nostro matrimonio è stato un susseguirsi di emozioni, una giornata all’insegna dell’amore e della tradizione. Con nostra grande sorpresa e grazie alla vostra professionalità, siamo riusciti ad organizzare tutto alla perfezione e senza stress, anche se a distanza.
    Incredibile la bontà e l’eleganza dei piatti serviti (rigorosamente a km 0), estrema la cura dei dettagli e degli allestimenti. I nostri ospiti non potevano credere ai loro occhi, sono stati completamente rapiti dallo spettacolare scenario della Tenuta, che è diventata la nostra casa per un giorno :)
    Il nostro più grande grazie va a Nicole e Chiara e a tutto lo staff. Grazie per la pazienza, per le Skype calls, per l’amore e la dedizione riflessi in ogni più piccolo dettaglio. Grazie davvero per aver fatto da cornice ad una giornata che resterà nei nostri ricordi più belli.
    A voi auguriamo di continuare a lavorare in armonia e con l’umiltà che vi contraddistingue.
    Un grandissimo abbraccio!
    Patrizia & Maurizio
  • A week later and we're still buzzing with the excitement from our wedding - fantastic from start to finish! Thank you for organising such an amazing wedding party for us - we couldn't have dreamt of a more magical evening. Your help and attention throughout the planning was excellent and all of our guests (Italian, French, German and English) were left spell-bound by the garden, decorations and food. Amazing! Thank you for making it such a special occasion.
    Tom & Maria Vittoria
  • Ambiente informale ma professionale, cibo eccellente, servizio impeccabile. Siamo felicissimi di aver scelto Tenuta Pinto per il nostro matrimonio, una scelta che rifaremmo senza ombra di dubbio. Un ringraziamento speciale va a Chiara che ha seguito l'organizzazione nei minimi dettagli e con infinita disponibilità. Infine il luogo e la sua atmosfera: la masseria è bellissima e il grande parco con gli ulivi è davvero magico al tramonto.
    Nicole & Alessandro